loading
Hot Ice

HOT ICE A LIVIGNO

POSTED IN Reports COMMENTS 0

Hot Ice Come ogni anno in gennaio i ragazzi dell’Hot Ice organizzano la settimana bianca. Questa volta la truppa si mossa alla volta di Livigno; località lombarda conosciuta da tutti come una delle migliori mete per divertirsi sulla neve. Infatti Livigno è capace di accontentare tutti i palati, anche i più raffinati e con i suoi 11 km di attrazioni per il giorno e per la notte, nessuno rimane insoddisfatto

Di giorno puoi sbizzarrirti sulle innumerevoli piste dislocate su i due versanti, di notte….non ne parliamo altrimenti la mattina dopo è troppo dura….

 

 

 

  

 

Comunque per tornare a ciò che ci interessa, ossia la neve e il comprensorio, Livigno riesce a soddisfare tutti ma proprio tutti, con piste di ogni lunghezza e livello, ma soprattutto quello che veramente fa paura è l’area dedicata al freestyle…ciò che ogni snowboarder guarda quando va su una nuova località…lo snowpark. Beh descriverlo non sarà troppo facile; voglio provarci con una sola parola….PERFETTO. Perché perfetto?… Beh, perché innanzi tutto è suddiviso in due parti, area rossa e area blu. L’area rossa è dedicata solamente a chi possiede la tessera competitor FSI e l’area blu aperta a tutti previa firma di consenso per attestare di essere coscienti che si sta per affrontare un area dedicata alla pratica del freestyle.

La zona rossa comprende strutture molto grandi ed impegnative e i ragazzi dell’Hot Ice non si sono fatti pregare ad affrontarne alcune. Poi c’è la zona blu, che comprende ogni tipo di struttura, salti e slide per principianti e naturalmente le cose medio-grandi che riescono a far divertire quasi tutti.

Naturalmente l’Hot Ice è riuscito anche questa volta a distinguersi, non tanto per le evoluzioni sullo snowpark, quanto per le performance nei locali e rifugi sparsi per Livigno. Non prendete però, troppo sul serio ciò che ho appena affermato, perché le fatiche serali non hanno impedito ai ragazzi di divertirsi. Infatti sono stati visti tutti sullo snowpark, chi a provare il loro primo salto, chi a chiudere una nuova manovra. Poi c’è chi si è divertito a prendere di mira una Citroen ZX Break bianca, parcheggiata all’inizio della zona rossa ed usata come slide. Beh non vi dico il divertimento, ma anche un po’ di rammarico, perché a pensare che ne avevo una uguale uguale… e l’ho cambiata con una BMW 318 Compact, il tetto è cortissimo e sicuramente non ci si riesce a chiudere un 360 , dato che la parte da slidare non è che la metà della ZX….

 Ma soprattutto, come dice un mio caro amico….”quanti ne sete?”

 

 

foto: Maurizio Morici      testo: Cristiano Bordi

Leave a Reply

<p class="must-log-in">You must be <a href="http://www.hoticesnowboard.it/wp-login.php?redirect_to=http%3A%2F%2Fwww.hoticesnowboard.it%2Fhot-ice-a-livigno%2F">logged in</a> to post a comment.</p>

More Good Readin

Some other articles you will enjoy.